Lunghezza Focale Telescopio - Compra un Telescopio - Telescopios.it

Lunghezza Focale In Un Telescopio

Cos’è la lunghezza focale?

lunghezza focaleQuando si tratta di comprare o usare un telescopio, ci sono parecchi termini inusuali da imparare. Non tutti sono realmente necessari per l’uso di un telescopio, ma la maggior parte ti aiuterà a comprendere meglio il tuo telescopio e come funziona. Uno di questi è il termine lunghezza focale.

Generalmente espressa, la lunghezza focale è la distanza (data in millimetri) tra l’obiettivo primario del telescopio ed il punto del suo fuoco. Perché questo termine è così importante? La lunghezza focale è il principale fattore determinante della potenza d’ingrandimento di qualunque telescopio esistente. Si potrebbe pensare che utilizzare un ingrandimento maggiore rappresenti un bonus quando si osserva un oggetto di piccole dimensioni, ma tutti i telescopi hanno un limite pratico. Ad ingrandimenti più bassi, l’immagine è piccola, chiara e con una buona risoluzione, mentre un ingrandimento eccessivo risulta in un’enorme immagine sfocata.

Perché?

I telescopi sono in grado di raccogliere solamente una certa quantità di luce, ed ingrandimenti alti equivalgono a diffondere quella stessa quantità di luce su di un’area più grande – e di conseguenza si ottiene un ingrandimento inutile o “a vuoto”. Quindi, come si fa a determinare i limiti pratici di magnificazione di un telescopio? È semplice. Basta moltiplicare il diametro delle lenti dell’obiettivo o dello specchio (in millimetri) per 2. Per esempio, un telescopio da 100mm avrebbe un limite pratico d’ingrandimento di 200X.

Conoscere i limiti del tuo telescopio ti permetterà di scegliere saggiamente accessori come oculari o di Barlow. Per prima cosa, parliamo della lunghezza focale di un telescopio, e poi ci occuperemo della lunghezza focale delle lenti oculari.

Come determinare la lunghezza focale di un telescopio

lunghezza focale telescopioLa maggior parte dei telescopi elenca la lunghezza focale all’interno dei dettagli di fabbrica. Tuttavia, talvolta potrebbe non essere possibile avere accesso diretto a quest’informazione. Allora, cosa fare se si ha un telescopio misterioso? Esistono due modi per farsi un’idea approssimativa, se si hanno le giuste informazioni. Potresti trovarla stampata sul corpo del telescopio, o forse sul manuale d’istruzioni o sulla scatola. Se hai accesso al rapporto focale del telescopio (espresso graficamente con “f/” seguito da un numero) puoi misurare il diametro del suo obiettivo primario – lo specchio grande per un telescopio riflettore, le lenti grandi per un telescopio rifrattore. Poi moltiplica il rapporto focale per il diametro del suo obiettivo primario. Voilà.

Ora conosci la lunghezza focale del tuo telescopio. Il secondo metodo si può mettere in pratica se si conosce la potenza d’ingrandimento del proprio telescopio. Questa circostanza potrebbe verificarsi nel momento in cui si è in possesso di un telescopio o di uno Spotting Scope con oculare fisso. Se si conosce questo valore, allora basta moltiplicare la lunghezza focale dell’oculare per l’ingrandimento. Il risultato darà anche la lunghezza focale del telescopio.

È anche possibile determinare la lunghezza focale di un telescopio riflettore in un altro modo, però bisogna rimuovere lo specchio (questo metodo è molto rischioso, e potrebbe vanificare la garanzia del tuo telescopio). È molto probabile che utilizzerai questo metodo quando incapperai in un telescopio riflettore fatto in casa oppure in uno vecchio, che non ha più un manuale d’istruzioni.

Con molta attenzione, monta lo specchio in posizione verticale e sistemalo in una stanza buia. Dall’altro lato della stanza, punta una torcia sullo specchio e colloca uno schermo di proiezione improvvisato in mezzo – leggermente spostato da un lato. Sposta lo schermo fino a quando la luce non si concentra nel punto più piccolo possibile. Segna quella distanza e misurala. Ora dividila per due, ed ecco che hai determinato la lunghezza focale.

Come determinare la potenza d’ingrandimento di un telescopio

Adesso che hai compreso l’importanza della lunghezza focale del tuo telescopio, puoi determinare la potenza d’ingrandimento di qualunque oculare che utilizzerai. Basta fare qualche calcolo. Avvicinati agli oculari del tuo telescopio, e vedrai che anche questi hanno una lunghezza focale. Di solito è stampato sul cilindro dell’oculare, ed è espresso pure in millimetri.ingrandimento telescopio

Tutto ciò che devi fare è dividere la lunghezza focale del telescopio per la lunghezza focale dell’oculare. Ad esempio, se hai un telescopio con una lunghezza focale da 1000mm, e stai usando un oculare da 20mm, otterrai 50X (1000mm/20mm = 50X). Se inserisci un oculare da 20mm all’interno di un telescopio dalla lunghezza focale di 500mm, otterrai invece 25X (500mm/20mm = 25x). Ecco perché lo stesso oculare sembra funzionare in modo differente se inserito in un altro telescopio! Come abbiamo imparato precedentemente, esistono delle limitazioni pratiche alla potenza d’ingrandimento di un telescopio, quindi scegli, ed usa i tuoi oculari basandoti sulla lunghezza focale.

La magnificazione può rivelarsi uno strumento meraviglioso. Può rivelare incredibili caratteristiche di un pianeta, sottili dettagli di nebulose e galassie, dividere le stelle doppie e farti sentire come se stessi camminando sulla Luna. Tuttavia, un ingrandimento alto ha anche i suoi lati negativi. Se non si sta utilizzando un telescopio provvisto di un’unità di azionamento, sarà necessario servirsi costantemente dei controlli in slow motion per “seguire le tracce” del tuo soggetto mentre la Terra si muove. Cosa che può risultare estremamente frustrante durante le osservazioni. Inoltre, quando si ingrandisce, si stanno ingrandendo anche le condizioni del cielo.

Per esempio, se si sta utilizzando un ingrandimento 200X durante una notte con scarsa chiarezza e stabilità, si stanno ingrandendo per duecento volte anche quelle condizioni. Tieni sempre a mente i limiti pratici del tuo telescopio e come determinare il suo grado di magnificazione – e spingiti oltre quei limiti solamente nelle notti in cui la visibilità è buona!

Share on FacebookTweet about this on TwitterPin on PinterestShare on Google+Share on TumblrDigg this

There are no comments yet, add one below.

Leave a Reply


Name (required)

Email (required)

Website